droni google blackrock

Google va in mezzo al deserto per testare dei droni pilotati da un’IA (video)

Cosimo Alfredo Pina

Stando agli studi di Google dietro a Project Blackrock “stiamo guardando al futuro” dei droni. Infatti il nuovo progetto nato grazie ai finanziamenti di BigG è incentrato sul futuro dei piccoli multirotori, ed in particolare quelli a guida autonoma.

A quanto pare Google ha un debole per questa tecnologia e mentre le sue self-driving car sono già ad un ottimo livello di sviluppo, quello dei droni rimane un campo ancora da esplorare e non esente da sfide.

Per questo il team di Project Blackrock, che prende il nome dal deserto Black Rock dove si stanno conducendo i primi test, sta adottando un nuovo approccio che invece di portare la potenza di calcolo in volo, la lascia a terra.

LEGGI ANCHE: Un drone supereroe armato di rete si aggira nei cieli di Tokyo…

Il tutto è ancora piuttosto vago e comunque nelle prime fasi, ma nel video uficiale, che vi riportiamo qui sotto, si parla di un sistema capace di comandare droni in maniera autonoma, sfruttando delle videocamere come “occhi”.

La sfida più grande sembra proprio quella insegnare agli algoritmi a vedere i droni senza confonderli con il resto dall’ambiente; da qui la scelta del deserto come terreno di prova.

Insomma difficile dire se e come Project Blackrock si evolverà in qualcosa di concreto, ma l’obiettivo di Google sembra proprio quello di un futuro dove saremo circondati da automi a quattro ruote e a quattro eliche che si occuperanno di trasportare beni e persone senza bisogno dell’intervento diretto dell’uomo.

Via: Android Headlines