Project Loon - 3

L’intelligenza artificiale permette a Project Loon di restare in quota per 98 giorni (foto)

Andrea Centorrino

Era da un po’ che non avevamo notizie di Project Loon, il progetto Google per portare internet in zone disagiate grazie ad enormi palloni aerostatici: sembrerebbe che in questo lasso di tempo ci siano state novità consistenti, per lo meno per gli algoritmi che permettono di regolarne la posizione in quota.

Grazie all’impiego di algoritmi di intelligenza artificiale, ed in particolare di machine learning, il “pallone” in test in Perù è riuscito a rimanere nella stratosfera per 98 giorni di fila, adattandosi in maniera autonoma alle impervie condizioni atmosferiche.

A quelle altezze (la stratosfera si colloca fra i 15 ed i 60 km sul livello del mare) il meteo può cambiare repentinamente in poco tempo, ed è importante che il pallone possa essere messo in sicurezza in tempi brevi. Nei 98 giorni in oggetto, grazie agli algoritmi impiegati sono state necessarie “solo” 20.000 correzioni (trovate la mappa degli spostamenti nella galleria a fine articolo).

LEGGI ANCHE: Tutto quello che abbiamo visto all’IFA di Berlino quest’anno

L’impiego del machine learning permetterà a Google non soltanto di mantenere i palloni in quota più a lungo, ma anche di risparmiare sui costi ottimizzando la copertura: saranno infatti necessari meno dispositivi per fornire connettività alla stessa area.

Via: EngadgetFonte: Project Loon - Google+