HP Chromebook 11 03

HP Chromebook 11-2000nl, la recensione (foto)

Emanuele Cisotti

Chrome OS non è certo un sistema operativo largamente utilizzato in Italia, ma dopo un timido inizio qualche anno fa, si era persa un po’ la traccia del sistema operativo di Google per PC, fino all’ultimo periodo in cui varie aziende, HP compresa, hanno immesso sul mercato dei portatili con al loro interno questo sistema operativo. HP Chromebook 11-2000nl è uno di questi e noi lo abbiamo provato per voi.

Costruzione

HP Chromebook 11 05

Il nuovo Chromebook 11 (l’indicazione 2000nl è importante perché permette di non confonderlo con modelli di precedenti annate) è realizzato quasi totalmente in plastica e, in Italia, è disponibile solo nella finitura verde oceano, con i dettagli e lo chassis color argento. La parte esterna del computer è realizzata in una finitura ruvida molto piacevole al tatto, come anche molto buona è la sensazione che abbiamo avuto tenendo a lungo le mani poggiate sulla parte interna per lavorare sul portatile. Il colore non aiuta però farlo sembrare meno giocattoloso e la cornice verde tende a stancare in parte la vista, visto anche lo scarso contrasto dello schermo di cui parleremo dopo.

Nel complesso però Chromebook 11 è un prodotto giovane, moderno, fresco e allo stesso tempo piacevole da utilizzare, almeno dal punto di vista costruttivo, nel quotidiano.

Hardware

HP Chromebook 11 04

La CPU montata su questo Chromebook 11 (che può essere considerata come la seconda generazione di Chromebook per HP) è una Samsung Exynos 5 Dual da 1,7 GHz, in accoppiata a 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna (oltre ai 100 GB di Google Drive in omaggio). Questa accoppiata purtroppo non riesce a garantire prestazioni eccellenti e benché anche i contenuti più pesanti possano essere riprodotti (basti pensare ai video in Full HD su YouTube), non si può negare di trovarsi di fronti a vari rallentamenti specialmente durante le fasi di caricamento dei siti web. Abbiamo ovviamente la connettività Wi-Fi e il bluetooth 3.0.

Esternamente abbiamo due speaker nella parte inferiore frontale, abbastanza potenti, ma troppo facili da coprire per errore quando poggiamo il portatile su di una superficie morbida (come per esempio la coperta di un letto). Su lato destro troviamo un jack audio per cuffie/microfono, due porte USB 2.0 e il connettore di ricarica microUSB. Quest’ultimo permette di ricaricare il portatile con qualsiasi alimentatore, ma ne consigliamo uno almeno da 2A per riuscire a caricare il portatile più velocemente di quanto si scarichi (quello incluso è da 3A). Purtroppo mancano porte USB 3.0 e non è possibile leggere nessun tipo di scheda SD (né classica né micro).

Tastiera e Trackpad

HP Chromebook 11 07

La tastiera ha isola è una delle migliori mai provate, grazie a dei tasti ben distanziati, con una buona corsa e un buon feedback. La tastiera è poi di tipo completo). Il trackpad è ampio, ma purtroppo il feedback che ne riceviamo è abbastanza scarso. Può funzionare bene per dei viaggi, ma consigliamo l’utilizzo di un mouse esterno, in ogni occasione che vi fosse possibile. Peccato che così facendo perderete la possibilità di utilizzare le gestures multitouch del trackpad.

Display

HP Chromebook 11 08

Lo schermo è un 11 pollici illuminato WLED con risoluzione di 1366 x 768 pixel. La risoluzione e la luminosità sono buone, ma gli angoli di visione sono scarsi a causa dello scarso contrasto e del pannello di qualità abbastanza bassa. Buono per un utilizzo più generalista, meno per chi con il portatile ci lavora o se volete guardarci molti film (a letto impazzireste a regolare di continuo l’angolazione dello schermo).

Software

Chrome OS è al momento della recensione alla versione 37 (stabile). Il sistema ha ormai assunto una “forma” da vero OS desktop (per chi fosse rimasto all’iterazione di qualche anno fa), con finestre minimizzabili, wallpaper, notifiche e con la barra di stato (in basso a destra) che ogni sistema operativo si meriterebbe. Il parco applicazioni inizia farsi interessante, ma rimane comunque principalmente un portatile per usare servizi web e che difficilmente potrà darvi delle soddisfazioni se sconnesso dalla rete. Nulla comunque vi impedirà di guardarci un film o ascoltarci della musica, quindi un uso siamo sicuri che lo troverete anche da sconnesso. Recentemente poi è stata introdotta la possibilità di avviare alcune applicazioni del sistema operativo mobile Android e di collegare un telefono (sempre Android) via USB per navigare fra i suoi file, dimostrando come l’interesse di Google ad rendere più vivo e appetibile il suo Chrome OS sia tutt’altro che morto.

Autonomia

L’autonomia offerta da questo portatile oscilla fra le 4 e le 6 ore, rimanendo al di sotto di quanto offerto dalla concorrenza Chrome OS (comunque abbastanza sparuta). Questo è probabilmente dovuto ad una CPU che ormai ha fatto il suo tempo (si trovava anche sul precedente Chromebook 11 non commercializzato in Italia).

Conclusioni

HP Chromebook 11-2000nl viene venduto a 269€, un prezzo in linea con gli altri prodotti Chrome OS e in molti casi inferiore a quelli di molti tablet (Windows, Android e iOS). I suoi vantaggi sono sicuramente l’estetica (se cercate un prodotto fresco e moderno), la sua tastiera e il prezzo. Se vi munirete di un mouse esterno e uno schermo super brillante e contrastato non è una vostra priorità, Chromebook 11 sarà un ottimo compagno di navigazione per parecchio tempo. Potete acquistare Chromebook 11 sul sito HP.