Hyperloop inizia ad ingranare: superati i 113 km/h a maggio, ma ora si punta ai 402 km/h (foto)

Vezio Ceniccola

I lavori sull’ambizioso progetto Hyperloop stanno proseguendo con buon ritmo e, dopo i primi test iniziali, l’azienda ha intenzione di spingere ancora oltre le sperimentazioni pratiche sul suo futuristico mezzo di trasporto.

Marcy Simon, portavoce della società, ha rivelato che lo scorso 12 maggio Hyperloop One ha condotto un importante test nel deserto del Nevada, dove un convoglio lungo 8,5 metri è stato inserito in un sistema di tubi nel quale era stato creato il vuoto. Sfruttando il tracciato a levitazione magnetica per circa 5,3 secondi, il mezzo è riuscito a raggiungere la velocità di circa 113 km/h, ma tali cifre dovrebbero essere solo l’inizio.

Infatti, nel corso della prossima prova su strada – o meglio “nel tubo” – l’obiettivo è quello di raggiungere i 402 km/h, velocità che sarebbe già più elevata rispetto a quella di molti dei treni ad alta velocità che già circolano sui binari delle nostre città.

LEGGI ANCHE: Hyperloop One vuole collegare il Nord Europa in 28 minuti

I tanti milioni di dollari raccolti da Elon Musk e dalla sua azienda dovrebbero portare Hyperloop One a realizzare convogli capaci di superare i 1.200 km/h, ma ovviamente la strada da percorrere è ancora lunga. Lo sviluppo della tecnologia consentirà di dare maggior corpo alle speranze di questo progetto e dei suoi appassionati, ma probabilmente bisognerà aspettare ancora qualche anno prima di poter sfrecciare su questo mezzo di trasporto.

Via: VentureBeat