Hyperloop fhd

Hyperloop va avanti ma a chi spetteranno i suoi vantaggi?

Cosimo Alfredo Pina

Tra i vari progetti che rientrano nella visione futuristica di Elon Musk rientra anche Hyperloop, un mezzo di trasporto che sembra uscito da un film di fantascienza. La particolare metropolitana permetterà infatti di spostarsi attraverso un tunnel sottovuoto alla incredibile velocità di 1.500 km/h.

Le ultime notizie riguardo ad Hyperloop risalgono a giugno, quando Musk lanciava un contest aperto a team di ingegneri di tutto il mondo, che offre la possibilità di occuparsi della realizzazione delle capsule di trasporto.

Dietro al progetto di Hyperloop ci sono però innumerevoli aziende, personaggi e sopratutto startup che pur collaborando per l’obiettivo comune, puntano tutti al trono e alle relative opportunità offerte da un mezzo di trasporto così innovativo.

LEGGI ANCHE: Tesla: un riassunto della sua storia che vi porta tra passato e futuro

Tra le figure principali spiccano quella di Dirk Ahlborn, 40 anni di origine tedesca e affiancato dal suo vice italiano Gabriele Gresta, a capo della sua startup Ahlborn, e quella di Jim Messina, ex vice capo dello staff di Obama che oggi si occupa anche della campagna elettorale di Hillary Clinton.

Come facilmente intuibile gli interessi dietro a questo innovativo mezzo di trasporto sono molti e per quanto fantascientifico possa sembrare un treno che viaggia più veloce del suono, i primi viaggi su Hyperloop potrebbero partire già nel 2019.

Infatti gli ingegneri che lavorano ad Hyperloop sono già 400, la community conta 10.000 persone e gli investimenti hanno raggiunto 7 milioni di dollari a cui se ne aggiungeranno altri 50 con la quotazione in borsa prevista per il 2016.

Via: Repubblica
  • riccardo1991

    Sappiamo tutti come è finita in mezza rovina Springfield dopo la puntata con Elon Musk…