wifi-ghosts

I fantasmi fatti di WiFi

Lorenzo Fantoni

Per noi il WiFi è fondamentalmente un qualcosa di invisibile che percepiamo solo attraverso le tacche di segnale di computer e smartphone, ma Luis Hernan, dottorando della Newcastle University School of Architecture ha studiato un modo decisamente più bello di mostrarlo: la fotografia spirituale.

Utilizzando un procedimento decisamente new age, che sfrutta l’effetto corona ed in grado di visualizzare l’effetto Kirlian, insieme all’immancabile scheda Arduino Uno, Hernan è riuscito ad abbinare dei colori all’intensità del segnale WiFi.

Hernan è poi riuscito a visualizzare questi colori su una striscia di LED, dove il rosso indica un segnale forte e il blu un segnale debole. A quel punto è bastato semplicemente muovere la striscia di LED di fronte a un fotocamera impostata con un livello di esposizione molto lungo per creare queste immagini evocative che ci mostrano come sarebbe il WiFi se potessimo vederne il segnale o come sarebbero dei fantasmi di WiFi.