toyota mirai

I giapponesi amano Toyota Mirai

Lorenzo Fantoni

A quanto pare ai giapponesi piacciono le auto a idrogeno. Toyota ha infatti dichiarato che gli ordini per la Mirai, in vendita dal 15 dicembre scorso in Giappone, hanno superato ogni aspettativa. A fronte delle 400 vetture ipotizzate per il 2015 sono arrivati infatti 1500 ordini.

LEGGI ANCHE: Toyota Mirai: novità su prezzi e disponibilità dell’auto ad idrogeno

 

Toyota a quanto pare aveva sottostimato l’entusiasmo nipponico per la propria vettura, ma si è giustificata sostenendo che le stime fossero legate alla scarsità di distributori di idrogeno sul territorio e al prezzo poco competitivo (circa 53.000 euro).

Tuttavia, gli ordini potrebbero aver subito un’impennata grazie alla decisione del governo giapponese di aprire oltre 100 distributori di idrogeno nei principali centri urbani. Intanto la prima Mirai è stata consegnata a Shinzo Abe, primi ministro del Governo giapponese.

Toyota Mirai arriverà a settembre in Europa, a un prezzo ancora da definire.

Visto il successo, secondo voi Toyota si è pentita di aver deciso, molto filantropicamente, di mettere a disposizione di tutti i propri brevetti sulle celle a combustile, così da favorire lo sviluppo di auto più ecologiche?