Iconic image for city streets

I miglioramenti della Google Car che si guida da sola

Lorenzo Fantoni -

Sono ormai anni che Google ha investito nel progetto Google Car, la macchina che si guida da sola, ed è stata anche l’unica a farlo. Una mossa che le ha sicuramente fatto guadagnare i malumori dell’industria automobilistica, un progetto che è ormai in fase così avanzata da gestire tranquillamente il traffico cittadino.

LEGGI ANCHE: La strada che si illumina al buio

Si perché un conto è fare un miglio in autostrada, un conto è farlo nel centro città, schivando pedoni, auto in doppia fila, ciclisti, stando però anche attenti a segnaletica che cambia, semafori e vigili. Una situazione stressante, in cui anche un guidatore esperto può trovarsi in difficoltà, ma a quanto pare non la Google Car.

In un video pubblicato in queste ero sul blog del progetto è stato infatti mostrato come il programma che analizza le migliaia di informazioni derivanti dal traffico riesca a gestire tranquillamente la situazione, rilevando persino quando un ciclista fa segno con la mano di voler effettuare una svolta.

Al momento la Google Car ha al suo attivo 700,000 miglia senza un graffio e può circolare liberamente in tre stati americani. La speranza di Google è che un giorno diventi il punto di riferimento per il traffico cittadino, soprattutto per il trasporto pubblico.