shield-tablet-controller-header-image

I Migliori Tablet da Gaming

Lorenzo Mortai -

La volta scorsa abbiamo parlato di “guerra delle schede video”, e di conseguenza anche di Gaming selvaggio; come abbiamo già ripetuto, a tutti piace giocare, chi più chi meno, dal supernerd che farebbe girare anche la Nasa sul proprio PC, alla mamma che passa interi pomeriggi a far esplodere caramelle. Il mercato del gioco portatile aveva vissuto il suo periodo d’oro fra la fine degli anni ’80 e gli anni ’90 (particolarmente grazie alla Nintendo), ma ad un certo punto le esigenze di hardware e software sia delle case di produzione, che degli utenti stessi, cominciavano un po’ ad andare stretti alle scatole tascabili con i pulsanti.

Ed ecco allora che, al di là delle evoluzioni degli stessi prodotti, per anni la console portatile è stata surclassata da quelle casalinghe, o dai PC preparati ad hoc per giocare, tutto questo fino all’arrivo della “tavoletta” del destino, il tablet. Quella lastra di plastica e metallo ha aperto nuovi mondi, nuove possibilità e nuovi confini da superare, anche nel gioco. Storie create appositamente, porting, reboot, spin off e tutto quel che potete pensare, il gaming su tablet è un altro universo fitto e denso da scoprire. Tuttavia, c’è bisogno del supporto giusto, quindi ecco qua alcuni modelli che sicuramente soddisferanno le vostre aspettative.

 

Archos Gamepad

archos-gamepad

87,19 Euro

Presentata ormai qualche anno fa, questo GamePad prodotto da Archos, almeno sulla carta, sembra avere le caratteristiche giuste per dare una valvola di sfogo a tutti coloro che amano giocare. Processore ARM da 1,6 GHz allocato al suo interno, schermo da 7 pollici con risoluzione 1024×600, adatto per essere abbastanza fluido e con un dettaglio accettabile; unite a questo 1 Gb di Ram, fotocamera frontale per poter effettuare videochiamate e fotografie a qualità non troppo elevata, batteria da 1800 mAh, Android 4,1 JellyBean ed un peso di soli 300 grammi, ed otterrete un prodotto che, pur non essendo un top di gamma, saprà farvi divertire e trascorrere diverso tempo in sua compagnia, senza dimenticare il design con doppio joystick , croce direzionale , tasti dorsali e frontali, il tutto ampiamente personalizzabile.

Disponibile su Amazon

Recensione AndroidWorld

 

Archos Gamepad 2

archos_gamepad_2_a70gp2_face_hidef_3

124 Euro

Definiamolo come il “fratello maggiore” della console appena descritta, il “sequel” del GamePad, promette di aver risolto alcuni problemi riscontrati col precedente modello, a fronte di un costo leggermente più alto, di un design più accattivante, e di un colore decisamente più consono ad una console da gioco. La RAM passa da 1 a ben 2 Gb, per avere decisamente meno problemi di multitasking, il processore è un Quad Core Mediatek da 1,6 GHz (leggermente più potente del predecessore), scheda grafica è una Mali 400MP4, 8 Gb di memoria interna (espandibili con Micro Sd), possibilità di installare emulatori, configurazione dei comandi personalizzabile, doppio speaker frontale, tasti dorsali. Scompare la fotocamera anteriore, ma la sua assenza, considerando lo scarso rendimento della precedente, non è una grossa perdita. Costo più alto, prestazioni leggermente alzate, questo GamePad 2 sarà la gioia di tutti gli amanti del retro gaming e dei giochi da cabinato, ed in più anche di chi avrà la voglia di fare qualche sessione con i titoli più blasonati del Play Store.

Disponibile su Amazon

Recensione Androidworld

JDX S7300

1338804-8

178,50 Euro

Ispirato nella forma al controller della WII U (nuova arrivata in casa Nintendo), questa S7300 della JXD (azienda cinese specializzata in cloni, tablet e smartphone), promette bene per chi non vuole spendere una cifra troppo esagerata. Cuore pulsante è un MX Amlogic da 1,5 GHz Dual Core, unito ad una scheda grafica Mali 400. 1 Gb di Ram DDR3 per questa console Android, ideale non certo per tenere diverse app aperte, ma per qualche sessione di gioco random il posto c’è tutto. Batteria da 2500 mAh per la JDX, non troppo capiente, tuttavia qualche ora di uso consecutivo viene sopportata a dovere. Schermo da 5 pollici touchscreen capacitivo, tecnologia IPS, e a bordo abbiamo Android 4.0 Ice Cream. Una console pensata per chi vuole garantirsi ore di gioco piacevoli (grazie anche alla presenza al suo interno di svariati emulatori pre-installati, come su qualsiasi tablet gaming di provenienza cinese), ad un costo non troppo eccessivo, e a dimensioni che permettono una visuale assai ampia del gioco stesso.

Disponibile su OYEShop

 

iBen OYE Style

IBEN_Game_Pad

176,06 Euro

Sempre proveniente dalla Cina, questo iBen ospita un processore Quad Core, unito ad uno schermo Sharp IPS con risoluzione 1280×800 (tecnologia LCD). 2 Gb di Ram per la bestiolina qui sopra, batteria da ben 5500 mAh, che garantisce una autonomia più che sufficiente, 16 Gb di memoria interna (espandibili fino a 64 tramite Micro Sd), fotocamera anteriore da 0,3 MP e posteriore da 5 MP. Il tutto ad un costo al di sotto dei 200 euro, aggiungete anche un ingresso Hdmi, la presenza del 3G, pulsantiera completamente personalizzabile e forma ergonomica (perlopiù molto più simile ad un tablet di quelli visti fino ad ora), ed otterrete un prodotto che, se considerato per quel che è, e cioè un oggetto pensato particolarmente per giocare e fare qualche sessione di navigazione web, certamente non deluderà le vostre aspettative.

Disponibile su OYEShop

 

Samsung Galaxy Tab 4

q_3

239,99 Euro

Certamente non pensato esclusivamente per il gioco, ma questo Tab 4, ultimo arrivato in casa Samsung nella sua linea di tablet, ha le carte in regola per dire la sua anche sul gaming. RAM da 1,5 Gb per la lastra bianca coreana, display da 8 pollici HD, processore Quad Core da 1,2 GHz, memoria interna da 16 Gb espandibili fino a 64 con Micro Sd. Tutto questo aggiungendo anche una fotocamera da 3.0 MP dietro, e da 0,3 davanti, per garantire foto di discreta qualità, e videochiamate grazie alla fotocamera frontale. Con un costo che comunque si aggira al di sotto dei 300 euro, il Tab 4 di Samsung, oltre che alle normali applicazioni e funzioni che si richiedono ad un tablet di qualsiasi forgia, grazie allo schermo con grande risoluzione, alla RAM abbastanza capiente, e alla memoria interna espandibile, si rivela, nonostante la mancanza di tasti fisici dedicati al gioco, una scelta azzeccata per chi vuole provare i titoli più pesanti o con dettagli grafici maggiori, sconsigliata ovviamente agli amanti del retrò.

 

NVidia Shield Tablet

shield-tablet-controller-header-image

299,99 Euro

Della casa che ha prodotto questo giocattolino penso non ci sia bisogno anche di parlarne (rileggetevi l’articolo sulle schede grafiche per capire meglio); la Nvidia, casa di produzione celebrata in tutto il mondo per le performances dei suoi impianti video, si è buttata nel mondo dei Tablet con questo Shield. Grazie alla possibilità di essere collegato ad un joystick esterno, questo tablet è l’essenziale per tutti i giocatori, racchiude un cuore di tecnologia in un design davvero bello da vedere e toccare. Suo cuore è l’estremo Tegra K1, con frequenza di ben 2,2 GHz, unito ad una scheda grafica assi performante, al fine di garantire le massime prestazioni possibili. Tutto questo viene ulteriormente elevato dalla tecnologia Tegra, la stessa che viene utilizzata sui giochi più performanti di sempre. Batteria da 6700 mAh, che permette sessioni lunghe senza preoccuparsi della carica residua, 2 GB di RAM, 16 di memoria interna (espandibili), e ovviamente lo Shield, il Joystick esterno, progettato per giocare e per essere collegato in parallelo con altri controller, fino a 4. Presa Hdmi sul retro, supporto per Tv 4k, insomma, lo Shield tablet non fa e non vuole fare prigionieri, certo, il prezzo non è basso, ma considerato le sue caratteristiche interne, è un dettaglio trascurabile. Si raddoppia il prezzo per la versione con 32 Gb di memoria interna.

Recensione Androidworld

 

Xiaomi Mi Pad

Mi_Pad_06

311,70 Euro

Qui giochiamo sulla similitudine estetica con la mela morsicata; il Mi Pad di Xiaomi, diciamocelo, visivamente sembra un iPad, ma non al suo interno. La casa cinese ci ha stupido in questi ultimi anni, dando vita a prodotti di pregio (Mi Note e Mi 4 per fare due esempi ), e non si è sprecata neanche con questa tavoletta. Suo cuore è sempre un Nvidia Tegra K1 (ormai divenuto la scelta più indicata per i tablet performanti), 2 Gb di RAM, risoluzione dello schermo IPS 2048×1536, memoria interna da 16 o 64 Gb (il prezzo è riferito al modello più capiente), ma espandibile fino a ben 128 con il supporto per memoria flash. Bluetooth 4.0, fotocamera posteriore Sony da 8 MPA, batteria da 6700 mAh, registrazione di video in HD. Un tablet dunque per chi vuole osare nel mercato orientale, gestire le proprie app senza problemi grazie alla RAM capiente, guardare video in alta risoluzione, ma anche, prendendo il blocco del nostro articolo, darsi al gioco senza problemi, magari dotandosi di un controller o un supporto esterno per giocare anche ai titoli da console grazie agli emulatori (di cui ormai i tablet e i telefoni cinesi sembrano essere i portatori sani).

Disponibile su XiaomiShop.it

Recensione su AndroidWorld.

HTC Nexus 9

nexus-9-ront

572,08 Euro

Siamo al top di gamma con questo Nexus 9, famiglia proveniente direttamente da mamma Google, che ha deciso di affidarsi ad HTC, una delle aziende più apprezzate per design, prestazioni e funzionalità. Processore gemello del modello precedente, il Tegra K1 da 2,3 GHz, questo Nexus letteralmente vola grazie anche ai suoi 2 Gb di RAM e ai 16 Gb di memoria interna (esiste anche la versione da 32). Scheda grafica assai potente per dettagli alti, risoluzione dello schermo di ben 2048×1536 (IPS), design accattivante e sobrio, come la serie Nexus ci ha sempre abituato. Mancano anche qui come sul Samsung i tasti fisici dedicati, ma il processore potente e la possibilità di comprare (come per l’Nvidia) un joystick esterno, fanno di questo prodotto una manna per gli appassionati di gaming hardcore, dai titoli più pesanti come sparatutto e survival, ai gestionali con capienze importanti, pecca ovviamente nel retrogaming (a meno che non ci si doti del controller esterno, in quel caso tutto cambia).

Recensione Androidworld

  • Lorenzo Cammarota

    A me questo articolo é parso molto inferiore agli standard di SmartWorld, con tutto il rispetto per l’autore.
    Ritengo fuorviante includere il Tab 4 di Samsung considerandolo come tablet da gaming, cosi come i primi consigliati sono prodotti mediocri di origine cinese che non hanno sicuramente i requisiti sufficienti per i giochi piu pesanti.
    Ma il fondo é stato toccato con l’attribuire il brand Honor a Xiaomi, quando in realtà é di Huawei.
    Insomma, un articolo se aveste evitato di pubblicare avreste fatto meglio.

    • Sono d’accordo.
      Per non parlare poi delle schede grafiche nVidia DirectStylus…
      Anche l’articolo sulle schede video sinceramente non è un granché…

    • Grazie per il feedback. Effettivamente non lo era. Abbiamo corretto gli errori più grossolani e cercheremo sicuramente di fare meglio per il futuro.

      • Shion91

        Io invece non trovo nulla da dire sull’inserimento di prodotti più economici, perché hanno dei tasti dedicati, q uindi è palese che siano prodotti votati al gaming, non sono invece convinto dalla presenza del tab 4 che non rientra in quest’ultima categoria e non si distingue per la potenza dell’hardware. Nulla da dire infatti sui 3 Tablet nvidia che proprio per il loro hardware sono ottime macchine da gioco, ci sono 2 assenti importanti secondo me: uno è ipad che nonostante tutto rimane un prodotto di riferimento per il gaming nel mondo ios e l’altro è lo Z3 Tablet compact di Sony un Tablet che in quanto ad hardware può sicuramente dire la sua, nativamente compatibile con Dualshock con tanto di supporto dia aggancio al Tablet e infine che supporta immemore play di ps4, se non è votato al gaming lui chi lo è?

  • GalaxyFOAM

    Ma che articolo è? Xperia z4 tablet? Ie cinesate alle ultime posizioni, non dovrebbero proprop esserci, cosi come il samsung…