Droni sony

I primi droni di Sony sono dei mini-aerei che raggiungono i 170 km/h (video)

Cosimo Alfredo Pina

È passato poco più di un mese dalla presentazione di Aerosense, l’azienda nata dall’unione di Sony con ZMP che si occuperà di droni. Nonostante la sua relativamente recente nascita la joint venture è già pronta a mostrare i primi frutti del suo lavoro.

AS-DTO1-E ed AS-MCO1-P sono infatti i primi due prototipi dell’azienda, che nonostante la loro natura primitiva, non hanno niente da invidiare a sistemi più avanzati.

Il DTO1-E è un drone che si ispira ai jet da combattimento, con tanto di decollo ed atterraggio verticale, e permette il trasporto di oggetti dal peso di circa 10 kg con autonomie fino a due ore e velocità massima di 170 km/h.

LEGGI ANCHE: Un milione di dollari per dare il via alle gare tra droni

L’altro modello, MCO1-P, è invece un classico quadricottero, ovviamente corredato da GPS, avanzati sistemi di navigazione e una videocamera. Al momento i dettagli sono scarsi ma ricordiamo che il target di Sony e ZMP sono, almeno per il momento, le aziende che necessitano di sistemi di sondaggio del territorio.

Ad ogni modo gli appassionati di droni e tecnologia apprezzeranno senz’altro il lavoro di Aerosense a cui possono dare un’occhiata grazie ai video ufficiali, che trovate anche qui sotto.

Via: The Verge