preservativi colorati

I profilattici che cambiano colore se rivelano una malattia

Cosimo Alfredo Pina

L’idea nata dalle menti di un gruppo di giovani studenti potrebbe gettare le basi per un mondo un po’ più sano, sopratutto per quanto riguarda l’aspetto delle malattie sessualmente trasmissibili.

Gli S.T.Y.E sono infatti un concept per dei profilattici fluorescenti, che si illuminano e cambiano colore quando entrano in contatto con agenti patogeni, come batteri o virus.

I particolari preservativi manterrebbero forma e funzione di quelli normali, ma con l’aggiunta di uno strato di molecole reattive agli agenti patogeni. Nel progetto presentato alla manifestazione TeenTech gli studenti hanno già pensato ad un set di colori ben preciso: verde per la clamidia, giallo per l’herpes, viola per il papilloma virus (HPV) e blu per la sifilide.

LEGGI ANCHE: L’indossabile per l’intimità vi dice se siete delle vere sexmachine

Lo scopo degli S.T.Y.E è quello di fornire in maniera semplice e rispettosa della privacy un modo di scovare pericolose malattie veneree, senza dover ricorre all’intervento immediato di un professionista.

Come accennato il tutto è ancora un progetto teorico ma se l’interessante ed utile idea attirerà l’attenzione dei produttori non è da escludere che in futuro questi preservativi diagnostici saranno venduti alla stregua di tutti gli altri.

Via: Engadget
  • Dess

    al massimo i profilattici che rivelano una malattia se cambiano colore.