ebola

I robot aiuteranno gli scienziati a combattere l’Ebola

Cosimo Alfredo Pina

Uno dei problemi maggiori problemi legati all’epidemia di Ebola, è che gli stessi operatori che dovrebbero aiutare a contenerla, sono a loro volta a rischio di contagio. Alla di questo fatto, la Casa Bianca e un’elite di scienziati si riuniranno il prossimo 7 novembre per discutere la possibilità di utilizzare dei robot nella gestione della crisi.

L’obiettivo è quello di minimizzare i contatti fisici nelle fasi critiche per il contagio, riducendo al minimo il rischio di passaggio del virus. I robot allo studio si potrebbero occupare della disinfezione o la consegna di medicinali, oppure tramite telecamere e schermi, effettuare delle visite mediche remote.

LEGGI ANCHE: Due persone che avevano curato il primo morto americano di Ebola vengono infettate in Texas

Il team non avrà il tempo materiale di realizzare dei progetti ex novo, ma dovrà adattare quanto disponibile, ad una situazione che richiede un equilibrio tra sicurezza e sensibilità verso il paziente. Se l’incontro avrà risultati concreti, potremo vedere i prossimi robot medici viaggiare tra gli ospedali di tutto il mondo.

Via