deepmind intelligenza artificiale google montezuma's revenge

Guardate l’IA di Google superare sé stessa all’impossibile Montezuma’s Revenge per Atari (video)

Cosimo Alfredo Pina -

Montezuma’s Revenge, distribuito in Italia con i nomi di Attento Ettore, Predatore o Catacombe, è uno vecchio gioco pubblicato nel lontano 1984 per Atari e altre piattaforme storiche come Commodore 64 o ZX Spectrum. Tra le sue caratteristiche principali, condivisa con molti titoli di quei tempi, c’è un alto grado di difficoltà.

La Vendetta di Montezuma è così arduo da giocare da essere riuscito a mettere in difficoltà l’intelligenza artificiale di Google, quella nata nei laboratori di DeepMind, tra l’altro dietro anche ad AlphaGo.

Quando l’anno scorso DeepMind iniziò a far allenare la sua IA con i giochi per Atari dovette escludere questo titolo in quanto troppo complesso per l’algoritmo ancora inesperto. Adesso dopo molti mesi di allenamento e sopratutto l’introduzione di un sistema di “ricompensa”, il gamer artificiale ha superato sé stesso.

LEGGI ANCHE: Google vuole battervi in tutti i videogiochi, con una IA che apprende

Infatti, come dimostra il video qui sotto, l’IA di DeepMind ha preso una certa dimestichezza con Montezuma’s Revenge e nel test  complessivo è riuscito ad esplorare 15 delle 24 stanze previste dal gioco; un bel passo in avanti rispetto al vecchio modello che non riusciva a superarne due. Se il lavoro di DeepMind proseguirà in questo senso presto avremo dei bot davvero temili a sfidarci sui server dei vostri giochi preferiti.

Via: EngadgetFonte: Wired UK