Toyota-i-road-

Il “buffo” car sharing secondo Toyota potrebbe eliminare il traffico cittadino (video)

Cosimo Alfredo Pina

I buffi veicoli elettrici a tre ruote realizzati da Toyota potranno far sorridere ad un primo sguardo, ma il progetto che li porterà sulle strade di molte città del mondo punta a migliorare la qualità delle vita, sopratutto per quanto riguarda il traffico. Questi piccole macchine elettriche si chiamano i-Road e potranno essere facilmente noleggiate per gli spostamenti in città.

Il concetto dietro all’idea di Toyota è molto simile a quanto accade anche in molte città italiane con i servizi di noleggio biciclette (bike sharing). Grazie ad un’app per dispositivi mobili l’utente potrà prenotare una delle i-Road da utilizzare per spostarsi in libertà sul territorio urbano.

LEGGI ANCHE: La Toyota ad idrogeno arriverà ad aprile

Le auto saranno prelevabili presso una delle stazioni allestite in vari punti della città, dove sarà possibile anche effettuare la consegna a fine corsa. Al momento della prenotazione sarà necessario specificare la nostra destinazione così da permettere ad altri utenti di unirsi a noi nel viaggio, riducendo così il numero di veicoli circolanti.

Il progetto è stato testato in una prima fase nella città di Tokyo, mentre al momento è utilizzato anche nella città francese di Grenoble, dove viene integrata con i servizi di trasporto pubblico convenzionali. Con questa manovra Toyota si introduce in una zona del mercato ancora poco battuta, ma, viste le tendenze ad una mentalità sempre più “verde” e l’obiettiva necessità di ridurre il traffico cittadino, è probabile che questo progetto non si soltanto un esercizio di stile.

Non resta che sperare che tra le prossime città coperte dalle i-Road si trovi anche qualche località italiana che, sopratutto nei grandi centri urbani, siamo sicuri potrebbero trarre grandi benefici da un traffico ridotto e più pulito.

 

Via