iceberg artico

Il drone artico non teme freddo e profondità

Cosimo Alfredo Pina

Esistono già da tempo droni impermeabili ed in grado di resistere anche alle condizioni più estreme, ma quello sviluppato da un gruppo di ricerca della Laval University (Canada) porta il tutto ad un livello superiore.

Argo, questo il nome del tecnologico dispositivo, è un drone sommergibile progettato per esplorare il Mar Glaciale Artico fino profondità di due chilometri. Il sistema si occuperà di monitorare i microorganismi del freddo mare per fornire informazioni con cui comprendere meglio il fenomeno dei cambiamenti climatici. Una volta immerso, Argo sarà in grado di rimanere operativo per ben quattro anni, emergendo di tanto in tanto per trasmettere i preziosi dati raccolti.

Via: Engadget