drone origami

Il drone più piccolo al mondo è un minuscolo origami (video)

Leonardo Banchi

Oramai, dopo aver visto droni di ogni forma e colore, droni pensati per lo sport, per l’avventura, e perfino droni saltellanti, pensavamo di non poterci stupire più di niente: invece, a suscitare un’inevitabile curiosità è uno strano oggetto presentato dal MIT: un drone dal peso di 1/3 di grammo e lungo appena 1,7 centimetri.

LEGGI ANCHE: GoPro pronta ad entrare nel mondo di droni, realtà virtuale e cloud

Il primo particolare a stupire, oltre alle dimensioni, è il modo in cui viene “montato” questo drone: esso è infatti composto solo da un piccolissimo foglio di carta o polistirene e da un magnete posto al centro. Quando viene attivato da una piccola forma di calore, il drone si ripiega su se stesso fino a formare la strana figura che gli permette poi di muoversi.

Anche il metodo di movimento è decisamente inedito: quattro minuscole bobine elettromagnetiche, situate sotto la superficie del drone, attrarranno a turno il magnete al neodimio racchiuso all’interno della scocca, facendolo oscillare ripetitivamente alla frequenza di 15 Hz, e provocando così il suo movimento. Questo minuscolo prodotto, infine, è studiato per dissolversi completamente al termine del suo utilizzo se immerso in una tazza di acetone, lasciando al suo posto soltanto il magnete che ne costituisce il nucleo.

I possibili utilizzi del drone non sono ancora ben chiari, anche se il team del MIT che lo ha presentato dirante ICRA 2015 a Seattle ha lasciato intendere che potrebbe essere impiegato per particolari operazioni all’interno del corpo umano, qualora si riesca a trovare con future migliorie un modo per far scomparire ogni sua traccia una volta concluso il lavoro.

Via: Engadget