aston martin dbx elettrica_5

Il futuro di Aston Martin è elettrico ed ibrido (foto)

Cosimo Alfredo Pina

Mantenere in vita un marchio significa spesso e volentieri saper conciliare il proprio stile con i cambiamenti imposti dall’avanzamento tecnologico. Aston Martin non vuole infatti farsi trovare impreparata a quello che sarà il futuro degli spostamenti sulle quattro ruote e, a quanto dichiarato dal CEO, starebbe lavorando a due auto di lusso, pronte al futuro.

La DBX è stata presentata ad inizio marzo al Salone di Ginevra come un concept di crossover elettrico, ma la nuova versione la vedrebbe come un’auto ibrida, più adatta alla transizione dai carburanti convenzionali; oltre a questo anche le linee sono state un po’ riviste e la casa automobilistica starebbe lavorando per rendere il prototipo una quattro porte con interni più spaziosi.

LEGGI ANCHE: Aston Martin Vulcan: sportiva, aggressiva e fiammeggiante

Oltre alla DBX, il CEO Andy Palmer avrebbe accennato ad una Rapide S totalmente elettrica, in grado di sviluppare fino a 1.000 cavalli di potenza. Proprio questo modello potrebbe essere pronto in due anni e avrà un costo nell’ordine del modello attuale: 200.000$.

Via: Engadget