ford mustang ecoboost

Il rombo di motore della Ford Mustang EcoBoost è creato a tavolino

Cosimo Alfredo Pina -

La Ford Mustang EcoBoost sarà immessa nel mercato statunitense il prossimo anno e sarà la prima delle serie a montare un motore a quattro cilindri, con un’impronta più ecologica e consumi ridotti. Questo nuovo modello riserva però qualche sorpresa che potrebbe far storcere il naso agli appassionati.

Jason Cammisa, editor di Road & Track, durante un test drive avrebbe estratto un fusibile dalla Mustang, disattivando così il circuito dello stereo integrato. Ovviamente non è stato possibile utilizzare l’autoradio, ma la cosa più strana è che oltre alla musica anche il rumore del motore sarebbe svanito.

LEGGI ANCHE: Samsung e Ford al lavoro per batterie da auto più leggere

Mettendo in fila gli eventi è facile dedurre che l’auto integra un sistema di riproduzione di suoni collegati al motore. A confermare questa ipotesi arriva direttamente la Ford che ha dichiarato come questo sistema sia presente sulla versione a quattro cilindri e con turbo compressore.

Il sistema, chiamato Active Noise Control, è stato ideato dall’ingegnere Shawn Carney, ed avrebbe la funzione di rendere l’esperienza di guida, anche dal punto di vista uditivo, il più in linea possibile con gli standard della serie Mustang. Il funzionamento è semplice: elaborando i dati in arrivo dalla centralina verrà creato e riprodotto il suono attraverso gli altoparlanti integrati.

ford mustang ecoboost_1

Per realizzare il suono perfetto è stata chiesta anche la consulenza dei clienti Ford Mustang che sono stati invitati a partecipare a sondaggi e studi. La casa produttrice ci tiene a precisare come l’Active Noise Control sia una feature che coloro non interessati potranno disattivare in qualsiasi momento e senza bisogno di staccare alcun fusibile.

 

Via