fine del seo

Il SEO è giunto alla fine?

Cosimo Alfredo Pina

Il SEO è il metodo di ottimizzazione delle pagine web, finalizzato a facilitare l’ascesa nelle pagine dei risultati. Google è ovviamente in prima linea in questo campo e negli ultimi tempi sembra stia cambiando i suoi criteri di indicizzazione per favorire i contenuti di qualità, rispetto a quelli basati sulle parole di interesse (keyword).

LEGGI ANCHE: Internet.org inizia la sua sfida per portare internet a tutto il mondo

Il tutto sembra iniziato nel 2013 quando BigG ha smesso di rilasciare i dati sulla popolarità delle keyword e ha iniziato a richiedere parametri più selettivi nella realizzazione dei siti, passando dalla semplice lettura della quantità di keyword di tendenza, alla richiesta di siti, longevi, ordinati e con contenuti di qualità.

Quello del SEO è però un mercato decisamente vivido e la quantità di aziende che promettono di portare siti nella prima pagina dei principali motori di ricerca è enorme; tuttavia nello scenario ideale per Google il SEO potrebbe diventare impossibile attribuendo buona parte del punteggio di un sito al gradimento degli utenti.

Sia i gestori dei siti sia coloro che derideranno creare un business incentrato sulla consulenza per i motori di ricerca dovranno adeguare il loro servizio indirizzandosi verso contenuti di qualità in grado di attirare il maggior numero di utenti possibile.

 

Via