Screenshot at ott 22 12-38-28

Il sesso è iniziato 385 milioni di anni fa

Lorenzo Fantoni

Secondo una scoperta recente, il sesso così come lo conosciamo è comparso sulla Terra 35 milioni di anni prima di quel che pensavamo.

Anche se di solito i pesci si riproducono rilasciando lo sperma nel mare, nel 2009  si scoprì che un pesce preistorico utilizzava la fertilizzazione interna ben 350 milioni di anni fa. Adesso lo stesso gruppo di ricercatori della Flinders University ha scoperto una nuova specie che faceva la stessa cosa 385 milioni di anni fa.

Il pesce responsabile della scoperta si chiama Microbrachius dicki, era grande pochi centimetri e nuotava in un lago scozzese. Il corpo del maschio era dotato di una piccola appendice in grado di trasportare lo sperma, mentre la femmina era dotata di un paio di ossa che potevano bloccare l’appendice nella giusta posizione. Questo è il primo caso dell’evoluzione dei vertebrati in cui maschi e femmine hanno sviluppato strutture riproduttive differenti.

Cioè che ancora non è chiaro è come mai questo tipo di riproduzione sparì quasi del tutto nei pesci, salvo tornare molti anni dopo con le versioni preistoriche di mante e squali.