solar impulse 2

Il Solar Impulse 2 completa il suo volo inaugurale

Lorenzo Fantoni

Il Solar Impulse 2 aereo interamente alimentato a energia solare, è da oggi un po’ più vicino al suo obiettivo di completare il giro del mondo, avendo completato con successo il suo volo inaugurale.

L’aereo è decollato da un aeroporto svizzero, ha raggiunto i 6000 piedi ed è rimasto in volo per due ore e 17 minuti prima di atterrare senza creare alcun problema ai piloti  Bertrand Piccard e André Borschberg.

Il Solar Impulse 2, come si capisce dal nome, è la versione riveduta e corretta del suo predecessore. Ha maggiore apertura alare, materiali più leggeri, motori più efficienti e una cabina migliorata.  In totale pesa 2,3 tonnellate, non molto più di un’auto media, solo che ha un’apertura alare di 27 metri, ovvero il 15% più grande del precedente modello, o di un Boeing 747.

Le sue ali sono fatte di un materiale che è un terzo più leggero rispetto alla carta per stampanti, ed è riempito con 17.000 pannelli solari che sono spessi 135 micron, solo in questo modo può volare giorno e notte senza carburante.

Ovviamente non è fatto per rimpiazzare gli attuali aerei nei voli commerciali, la sua velocità è più bassa e i suoi materiali lo rendono inadatto alle tempeste, ma i suoi creatori sperano che porti l’attenzione del pubblico sull’innovazione e sulle tecnologie “pulite”.

Tuttavia per il momento l’equipaggio è concentrato sui successivi voli di test, che dovrebbero portare il Solar Impulse 2 a tentare il giro del mondo nel 2015.