edificio3d

In Cina si stampano i palazzi in 3D

Lorenzo Fantoni -

Perché limitarsi a stampare i mobili di casa quando puoi stampare direttamente la casa? Se lo sono chiesti in Cina, e la risposta è arrivata da WinSun, la stessa azienda che l’anno scorso dichiarò di aver stampato 10 case in sole 24 ore usando una stampante 3D di loro progettazione che utilizza un misto di rifiuti industriali, cemento e agenti indurenti.

LEGGI ANCHE: Speciali ponti pensati per gli animali possono rendere le autostrade più sicure (video)

Adesso, WinSun si è spinta oltre per dimostrare l’efficacia della propria tecnologia, stampando e erigendo un palazzo di cinque piani e una villa di 1.100 metri quadri, con tanto di elementi decorativi interni ed esterni.

La stampante in grado di creare tutto questo è alta circa 6,6 metri, larga 10 e lunga 40. Una volta stampati i pezzi, non resta che portarli sul posto, montarli e inserire rinforzi in metallo e materiale isolante.

villa3d

Per creare un edificio basta progettarlo al CAD e passare il file alla stampante, che lo modella come un pasticcere farebbe con la glassa della torta. All’interno di ogni muro viene lasciato lo spazio vuoto, in cui inserire il materiale isolante.

Il procedimento fa risparmiare dal 30 al 60% dei scarti del cantiere, può diminuire i tempi di costruzione dal 50 al 70% e i costi dal 50 all’80%. In totale l’edificio a cinque piani è costato 161.000 dollari.

Adesso WinSun sta già pensando al prossimo traguardo: un grattacielo e un ponte stampati in 3D.