self driving car google final

Le self-driving di Google hanno rischiato 13 incidenti in poco più di un anno

Cosimo Alfredo Pina

Google ha pubblicato i risultati dei test delle sue auto a guida autonoma degli ultimi quindici mesi. Nelle 33 pagine del dettagliato rapporto emergono diversi dati interessanti.

Se i risultati di alcuni giorni fa erano infatti piuttosto incoraggianti e parlavano di una sicurezza delle auto a guida autonoma superiore del 27% rispetto a quelle condotte da un umano, il nuovo documento ufficiale calma un po’ gli entusiami.

Infatti tra ottobre 2014 e novembre 2015 le self-driving di Google hanno avuto 341 fallimenti di sistema in cui è dovuto subentrare il pilota (sempre presente sui veicoli in fase di test), 272 dei quali dovuti a problemi di comunicazione tra software, sensori e meccanica.

LEGGI ANCHE: Quanto sono sicure le self-driving car di Google? Ecco i primi numeri!

Lungo i 682.894 km percorsi dalle Lexus RX450s modificate ad hoc e dalle cosiddette koala car, le piccole auto che girano per Mountain View, per 13 volte, se non ci fosse stato l’intervento umano, l’errore avrebbe causato un incidente.

Tra i vari produttori che stanno testando questo tecnologia, come Tesla, Bosch, Mercedes Benz, Volkswagen e Audi, Google è l’unica che ha reso pubblici i risultati consegnati alla motorizzazione californiana.

Ovviamente i dati hanno sollevato non pochi scetticismi e John M. Simpson di Consumer Watchdog’s Privacy Project ha dichiarato:

“Come può Google proporre un’auto senza volante, freni o autista quando i suoi test su 15 mesi hanno fallitoo 272 volte […]?”

Quando si tratta di sicurezza, soprattutto su una questione delicata come i trasporti stradali, i dubbi sono più che leciti, ma è importante sottolineare che quella delle auto a guida autonoma è una realtà appena nata e di fianco a questi dati ci sono quelli che indicano come fino ad oggi le auto di Google non abbiano mai causato direttamente un incidente.

Via: The Next WebFonte: Consumer Watchdog