magnifisense

Ingombrante, brutto ma utile: ecco il wearable che misura il consumo di energia elettrica

Cosimo Alfredo Pina

Leggere l’etichetta dietro un elettrodomestico, consultare il manuale delle istruzioni o una scheda tecnica sulla rete, oppure acquistare un misuratore di consumi; queste sono solo alcune delle alternative che avete per capire quanto i vostri elettrodomestici pesino sulla bolletta della luce.

Oppure potete ricorrere a MagnifiSense un indossabile, non esattamente pratico o bello, capace di capire quale dispositivo state usando in base al campo elettromagnetico che questo genera. I dati raccolti possono essere utilizzati per creare dei profili di consumo quotidiani o per creare dei sistemi di notifica che si attivano quando viene acceso un particolare dispositivo.

MagnifiSense-wearable energia elettrica

C’è un motivo se MagnifiSense ha un aspetto così rudimentale e un campo di applicazione così particolare. Infatti il tutto è il frutto di una ricerca di un gruppo di ricercatori della University of Washington che non ha uno scopo vero è proprio ma che getta le potenziali basi per una funzione inedita ma potenzialmente molto utile dei werarable del futuro.

Via: Engadget