Intel pronta a entrare nello sviluppo di auto a guida autonoma con un investimento da 250 milioni di dollari

Leonardo Banchi

La corsa verso le auto a guida autonoma ha risvegliato l’attenzione di un altro contendente di alto calibro: si tratta di Intel, che attraverso un discorso tenuto oggi al LA Auto Show dal CEO Brian Krzanich ha comunicato di essere pronta a investire 250 milioni di dollari nello sviluppo di veicoli che si guidano da soli.

La grandezza della cifra, che riflette l’intenzione da parte di Intel di giocare un ruolo importante nella partita, non deve far però pensare che l’azienda americana voglia creare un proprio veicolo autonomo, in corsa con rivali come Google. Intel è infatti probabilmente più interessata allo sviluppo delle tecnologie che permettono alle auto autonome di funzionare, effettuare calcoli e controllare le decisioni del software.

LEGGI ANCHE: L’auto a guida autonoma di LeEco

Nonostante non si sia finora mai avvicinata al mondo delle automobili (per Intel questa è stata la prima partecipazione ad un evento dedicato alla mobilità), Intel ha infatti moltissima esperienza in campi come l’Internet of Things, dove la comunicazione fra diversi sensori e vari dispositivi è una delle chiavi della riuscita di un prodotto. L’introduzione delle sue tecnologie nel campo delle automobile, secondo il CEO Krzanich, potrà “mitigare i rischi migliorando sicurezza, mobilità ed efficienza ad un costo ridotto”.

Intel non sarà comunque l’unica azienda di informatica a competere nel campo della guida autonoma: già altri colossi del settore come Nvidia e Baidu hanno infatti mosso i primi passi nello sviluppo di questo settore, che rappresenterà sicuramente una delle maggiori sfide tecnologiche dei prossimi decenni.

Via: TheVerge