intel realsense 400

Intel RealSense 400, la “webcam” tridimensionale diventa più potente e piccola

Cosimo Alfredo Pina

Quest’anno all’IDF di San Francisco Intel ha spinto molto su RealSense; sia l’appena presentata piattaforma hardware per droni sia quella per i visori di realtà virtuale sono fortemente legate a questa tecnologia, che vi ricordiamo essere (semplificando) una particolare doppia-telecamera relativamente compatta ma capace di vedere in 3D.

Proprio all’IDF 2016 arriva la nuova generazione di questi sensori con RealSense 400. Il concetto di base, che ricorda tanto quello del Microsoft Kinect per Xbox, rimane lo stesso ma adesso le camere RealSense sono più precise e in grado di raccogliere il doppio di punti 3D al secondo. Raddoppiata anche la portata, così che i dispositivi che monteranno Intel RealSense 400 potranno elaborare dati su oggetti ancora più lontani.

LEGGIA ANCHE: Intel mostra il prototipo di un Compute Stick con videocamera RealSense

Nonostante queste notevoli migliorie la nuova generazione di RealSense occupa ancora meno spazio, cosicché i produttori potranno implementarlo ancor più facilmente sui dispositivi più piccoli. A tal proposito è difficile dire quando usciranno i primi device con RealSense 400; per il momento Intel ha dichiarato che a breve sarà disponibile l’Euclid Developer Kit, un dispositivo che integra tutto il necessario (sensore, processore Intel Atom, connettività wireless e apposito software) per iniziare ad esplorare le possibilità offerte da RealSense.

Via: MSPowerUser