Intel logo final 2

Intel ha piani ben precisi per il futuro nell’era del dopo-PC

Cosimo Alfredo Pina

Quando qualche giorno fa Intel ha annunciato un taglio di 12.000 dipendenti promettendo che l’importante manovra sarebbe servita ad una “trasformazione” che porti oltre il mercato PC di cui l’azienda è certamente leader, ma ormai da troppo tempo in declino.

Un quadro più chiaro di quali saranno le nuove frontiere di espansione di Intel adesso lo fornisce direttamente il CEO Brian Krzanich che in un editoriale ha indicato quali settori saranno alla base del rilancio l’azienda.

LEGGI ANCHE: Intel annuncia un taglio dell’11% dei propri posti di lavoro

Krzanich indica che la cosa più importante per un “mondo connesso e smart” è lo sviluppo delle piattaforme cloud e tutto ciò che le circonda: 5G, IoT e tutte le tecnologie che rendano più efficienti e potenti i data center, come processori “densi” e memorie con architetture 3D.

Ovviamente il settore PC non sarà abbandonato ma, evidentemente non più in grado di trainare da solo un colosso come Intel, verrà sempre più spalleggiato dall’espansione delle tecnologie citate. Vedremo nei prossimi mesi ed anni dove porterà questa strategia che per il momento ha comportato già un notevole sacrificio.

Via: EngadgetFonte: Intel