I robot connessi Roomba potranno essere controllati da Google Home e Google Assistant

Leonardo Banchi -

Durante il Google I/O di ieri, l’azienda di Mountain View ha annunciato moltissime novità per Google Home, che grazie all’integrazione di nuovi comandi e funzionalità è destinato a diventare un accessorio ancora più versatile di quanto non sia già.

Parallelamente è però arrivato anche l’annuncio di iRobot, società produttrice dei robot aspirapolvere Roomba, che ha comunicato che tutti i propri esemplari connessi sono appena stati resi compatibili con Google Home e Google Assistant.

LEGGI ANCHE: Harman Kardon Invoke, l’anti-Google Home con Cortana adesso è ufficiale

A partire da oggi sarà infatti possibile controllare il Roomba 980, 960, 690 e 890 utilizzando l’assistente personale di Google (che, lo ricordiamo, arriverà in Italia entro la fine dell’anno): grazie ad un semplice comando vocale i proprietari di questi robot potranno così ordinare ai propri dispositivi di iniziare a pulire la casa o di fermarsi, oppure informarsi sulla loro posizione e sul loro stato.

In attesa dell’arrivo anche nel nostro paese di Google Assistant e di Google Home, potete scoprire tutti i comandi implementati dando un’occhiata al sito ufficiale di iRobot.

Via: Droid-Life