carmack

John Carmack, padre di Doom, accusato di furto di software da ZeniMax

Lorenzo Fantoni

Lo studio di sviluppo ZeniMax avrebbe iniziato una procedura legale nei confronti di John Carmack, l’uomo dietro a Doom e Quake, perché avrebbe rubato proprietà intellettuali della compagnia nel suo passaggio a Oculus VR, la compagnia dietro al casco virtuale Oculus Rift.

LEGGI ANCHE: Living with lag, la realtà in ritardo grazie a Oculus Rift (video)

Il software trafugato sarebbe stato sviluppato dallo stesso Carmack nei suoi ultimi periodi a id Software, che è controllata da ZeniMax, la quale tuttavia, prima di portare la cosa in tribunale, lo ha “gentilmente” invitato a trovare una soluzione pacifica.

La cosa sarebbe ancora più grave perché Palmer Luckey, CEO di Oculus VR sarebbe stato perfettamente a conoscenza del fatto che il materiale trafugato fosse di proprietà di ZeniMax, e per tutta risposta ha fatto rilasciare a un proprio portavoce questa dichiarazione: “quando avvengono questo tipo di operazioni, le persone escono allo scoperto con affermazioni ridicole e assurde“.

In tutto questo non si sa se Facebook fosse o meno a conoscenza della cosa, visto che, anche se la storia è venuta fuori solo adesso, le prime lamentele di ZeniMax risalgono ad agosto 2012.