kawasaki moto intelligente

Kawasaki sta sviluppando una moto intelligente che controlla la guida e parla con il biker

Leonardo Banchi

Mentre gli automobilisti possono avere al proprio fianco un co-pilota, che controlli la strada, avvisi dei pericoli e risponda a tutti i dubbi della persona al volante, questa opportunità è preclusa ai motociclisti, che si trovano inesorabilmente soli alla guida del proprio mezzo.

Kawasaki, però, vuole risolvere questa disparità di trattamento: il marchio giapponese è infatti al lavoro su Kanjo Engine, una intelligenza artificiale che, interagendo con la persona alla guida del mezzo, sarà in grado di assisterlo nella guida dialogando con lui e controllando, in caso di necessità, frenate e potenza erogata.

LEGGI ANCHE: La prima moto stampata in 3D

Il sistema è sviluppato in collaborazione con SoftBank, azienda madre del robot emozionale Pepper, e proprio grazie al lavoro già svolto dall’azienda sarebbe capace di apprendere il personale stile di guida e le abitudini del pilota, così da agire senza causare imprevisti.

Kanjo Engine è attualmente ancora alle fasi iniziali dello sviluppo, ma apre prospettive decisamente originali per un nuovo tipo di “guida assistita”: per una volta, inoltre, un robot messo su una moto sarà dalla parte dei tradizionali biker, e non cercherà di sfidare un campione del mondo in una gara di velocità.

Via: C|Net