art.0

Keecker, il robot per l’intrattenimento basato su Android

Lorenzo Fantoni

Pierre Lebeau, ex project manager di Google ha progettato Keecker, un robot che trasforma ogni stanza della vostra casa in un sistema di home entertainment.

Keecker ha una forma ovoidale grazie al proiettore e all’impianto audio al suo interno è in grado rendere ogni muro di casa vostra un cinema su cui vedere film, giocare o mostrare foto.

Ovviamente il progetto è già approdato su Kickstarter dove in poco tempo ha già quasi del tutto raggiunto il suo obiettivo, nonostante il prezzo un po’ alto di Keecker.

Per aggiudicarsi una delle prima unità era infatti necessario sborsare 1990 dollari, mentre il costo finale sarà di circa 3000.

videogame.0

Una volta uscito dalla scatola come prima cosa Keecker mappa tutta la casa con la sua videocamera a 360 gradi. Una volta completata la mappa potrete nominare ogni stanza, così da dirigerlo dove volete premendo un pulsante.

Grazie alle sue telecamere il robot può fungere anche da sistema di sicurezza. Quando siete fuori casa potete impostarlo per riconoscere il movimento e monitorare temperatura, umidità e livelli di CO2 dell’ambiente, così da ricevere un avviso se la situazione in casa dovesse cambiare.

Keecker è anche dotato di microfono, che oltre ad essere utilizzato per i comandi vocali può fungere  da viva voce che vi segue mentre parlate.

Al suo interno batte un cuore quadcore identico a quello che trovereste in uno smartphone, gestito con Android. Questo vuol dire che potrete lanciare ogni programma o gioco presente su Play Store. Lebeau ha già pronto un kit di sviluppo e le necessarie API per i programmatori che vorranno sviluppare programmi nativi per Keecker, così da risolvere gli occasionali problemi di design che affliggono alcune app..

Visto il prezzo difficilmente Keecker diventerà un elettrodomestico di massa, tuttavia, la sua stranezza e particolarità potrebbero fruttargli un certo successo, in fondo al momento è la cosa che più si avvicina ad un maggiordomo elettronico degno dei film di fantascienza,