cannabis marijuana fhd

La Cannabis terapeutica arriva in Toscana

Cosimo Alfredo Pina -

Già da qualche anno si sta osservando in vari paesi del mondo, Stati Uniti in primis, un’apertura verso l’utilizzo terapeutico (e non solo) della Cannabis e i suoi derivati. In Italia, il primato per l’avvio della produzione e distribuzione di cure a base di cannabinoidi spetta alla Toscana.

Dopo l’accordo siglato a settembre dell’anno scorso, possibile grazie alla relativamente nuova legislazione in materia, l’iter per la produzione e la distribuzione di farmaci a base di Cannabis sta proseguendo verso un’effettiva concretizzazione.

Le infrastrutture, allestite presso l’istituto Chimico Farmaceutico Militare di Firenze, sono già pronte e permetteranno di iniziare la coltura, almeno in via sperimentale, nel corso di questo anno.

LEGGI ANCHE: Negli USA apre al pubblico il primo distributore automatico di marijuana

La distribuzione dei farmaci avverrà, dopo approvazione del medico curante, tramite il sistema sanitario nazionale, portando anche in Italia questo nuovo e spesso efficace approccio di trattare tanti tipi di malattia e condizione patologica, come il dolore cronico e gli effetti collaterali dovuti ad altri tipi di terapia.

Via