aexo protezione droni

La corazza per droni che non teme gli scontri

Cosimo Alfredo Pina

I droni si stanno rilevando come gadget sempre più popolari e alla portata di tutti, ma con ancora qualche grande limite. Infatti per quanto i quadricotteri, sopratutto i modelli con sistemi di pilota automatico, siano facili da manovrare, il rischio di collisioni fatali per il dispositivo rimane concreto.

Ispirata da questo scenario la startup tedesca end-effect ha lanciato una campagna su Kickstarter per il sistema aexo, contrazione di aerial exoskeleton. Questi accessori per droni sono fondamentalmente delle gabbie che proteggono le delicate e pericolose eliche.

Gli aexo sono realizzati in alluminio e disponibili in due configurazioni: protector, che copre completamente telaio ed eliche del drone, e motocross, che avvolge esteriormente il drone per proteggerlo dagli urti orizzontali.

LEGGI ANCHE: Parrot lancia 13 nuovi minidroni per aria, terra e mare!

Oltre a fungere da protezione per il drone gli aexo permettono di montare una videocamera per le riprese lungo uno dei lati, piuttosto che al centro, permettendo più libertà di inquadratura e riducendo gli effetti dovuti all’eventuale ombra proiettata dal drone.

L’idea dietro ad aexo è piuttosto interessante, ma purtroppo sulla pagina della campagna i telai disponibili, venduti a partire da 249€, sono compatibili soltanto con sistemi autocostruiti; per avere un drone (quasi) pronto al volo e protetto da aexo, la startup mette a disposizione dei sistemi già assemblati, ma per questi il prezzo è di ben 4.990€.

Fonte: Kickstarter