phantom 2 droni

La NASA al lavoro su una “torre di controllo” per droni

Lorenzo Fantoni

La NASA sta sviluppando un sistema di controllo del traffico aereo specializzato per i droni.

LEGGI ANCHE: Droni e piloti umani volano per la prima volta fianco a fianco (video)

Secondo il NYT la compagnia spaziale statunitense sta creando questo sistema per gestire  veicoli che volano al massimo a 150 metri dal suolo circa, ovvero a una quota molto più bassa rispetto agli aerei convenzionali.

Il sistema dovrebbe aiutare i droni a evitare collisioni tra di loro e con altri edifici, avvisandoli anche di condizioni meteo pericolose. Ovviamente si parla dei droni automatizzati, quindi quelli con cui in teoria un sistema automatico potrebbe dialogare, prendendone anche temporaneamente il controllo.

Questa specie di “torre di controllo” dovrebbe essere totalmente automatizzata, proprio come i droni stessi, e verrà testata anche per utilizzi trasversali, come il monitoraggio di conduttore di petrolio e gestione delle colture.

Con Amazon e Google che lavorano alla gestione di un sistema di consegna basato sui droni e tutte la altre applicazioni che potranno avere in futuro, dalla sicurezza ai semplici utilizzi “artistici”, si renderà senza dubbio necessario un sistema che regoli il loro traffico aereo, anche per incentivarne l’uso commerciale, che è attualmente proibito.