cancro te verde

La prossima arma contro i tumori potrebbe essere un “missile” al tè verde

Cosimo Alfredo Pina

Le proprietà benefiche del tè verde, legate principalmente al suo potere antiossidante, sono ormai note da tempo. Adesso un nuovo studio portato avanti dalla A*STAR, azienda farmaceutica di Singapore, potrebbe rendere la bevanda e i suoi principi ancora più utili alla nostra salute.

LEGGI ANCHE: Nanobot in grado di combattere il cancro

Sfruttando l’Epigallocatechingallato (EGCG), presente appunto nel tè verde, sarebbero riusciti a creare dei nanomissili in grado di uccidere le cellule tumorali. Il composto sarebbe in grado di proteggere gli agenti antitumorali e chemioterapici dagli attacchi del sistema immunitario, rendendo così gli attacchi sulle cellule tumorali più efficaci.

cancro te verde-2

Secondo lo studio, la nuova classe di farmaci a base di tè verde potrebbero presentare anche effetti collaterali meno pesanti, rendendo la terapia più tollerabile. A*STAR è ancora nella fasi iniziali dello sviluppo del farmaco, ma si dice già soddisfatta di aver potuto scrivere una nuova pagina nella storia della lotta al cancro.

Via