self assembly mit fhd

La sedia che si assembla da sola, ci aiuta a capire le molecole (video)

Cosimo Alfredo Pina

La scienza del Self-Assembly (auto assemblaggio) si occupa di tutti quei sistemi che quando posti nelle giuste condizioni, sono in grado di prendere automaticamente la forma per cui sono stati progettati. Questo aspetto, ancora in piena fase di evoluzione, si estende dalle molecole fino oggetti molto più grandi come dimostrato da questo curioso esperimento.

Alcuni scienziati del laboratorio di Self-Assembly del MIT, hanno creato una piccola sedia smontata che quando inserita in un fluido in movimento è in grado costruirsi da sola. Concettualmente il funzionamento è molto semplice.

LEGGI ANCHE: Transistor grandi come un atomo, grazie al silicene

Ognuno dei pezzi dell’oggetto è infatti fornito di alcuni connettori che si combinano tra di loro solo in caso di perfetta corrispondenza; il movimento turbolento dell’acqua aiuta il contatto che prima o poi porta al completamento della sedia.

Questo esperimento vuole essere una riproduzione su larga scala dei particolari fenomeni che accadano nei delicati e precisi processi di auto assemblaggio molecolare, dove il fattore della casualità degli urti deve essere compensato dalla precisione della struttura.

Via: Wired