iPhone 8, nuovi Mac e visori AR: dalle fabbriche Apple trapelano molti dettagli

Cosimo Alfredo Pina

Mancano poche ore all’apertura del WWDC 2017, il cui keynote si terrà stasera alle 19 (ora italiana), ma non per questo rumor e “segreti” trapelati smettono di apparire online. Gli ultimi dettagli sono arrivati nelle ultime ore su Reddit, niente poco di meno che da tre dipendenti degli stabilimenti Foxconn, l’azienda che si occupa della produzione vera e propria della maggior parte dei dispositivi Apple.

I tre lavoratori, la cui identità è stata verificata e che quindi lavorerebbero effettivamente per Foxconn, hanno pubblicato davvero un sacco di informazioni su progetti e dispositivi su cui Apple starebbe lavorando e che forse saranno anche svelati stasera.

LEGGI ANCHE: Seguite il WWDC 2017 con noi

Ovviamente il tutto è da prendere con le molle. Per quanto i tre leaker siano stati verificati come dipendenti dell’azienda cinese e potenzialmente a contatto con i progetti di cui parlano, non è detto che tutto quello che hanno riportato sia quello che effettivamente si rifletterà come prodotto finale. Andiamo comunque a vedere quello che hanno avuto da dire sul loro IAMA.

Visore AR

Si parla da tempo, anche grazie alle rivelazioni di Tim Cook e a documenti trapelati, di come Apple sia al lavoro sui suoi “Google Glass”, visori di realtà aumenta nell’ingombro di un paio di occhiali.

A quanto pare il dispositivo in questione esisterebbe, avrebbe il nome in codice Project Mirrorshades e consisterebbe di un bel concentrato di tecnologia. Il tutto sarebbe sviluppato intorno ad una montatura di acetato di cellulosa (la classica plastica da occhiali), color “crystal, champagne e nero” di forma rotondeggiante, con montante lenti da sole o da vista basate su tecnologia “Zeiss smart optics”.

A bordo un bel po’ di sensori come microfoni ad induzione ossea con cancellazione del rumore, sensore di luminosità ambientale, accelerometro, magnetometri, pannello touch capacitivo; il tutto gestito da un “chipset Apple” ed alimentato da una misteriosa batteria “Capacitive Pavel Ceramic” ricaricabile ad induzione, quindi senza fili.

In termini di costi i leaker hanno parlato di 150$, che per il consumatore finale potrebbero diventare 600$. Tutto decisamente interessante ma sono gli stessi informatori a smorzare gli entusiasmi. Il processo produttivo delle batterie sarebbe infatti molto complicato e i Project Mirrorshades potrebbero non diventare mai un prodotto per le masse.

iPhone 8 (o iPhone X?)

Come aveva lasciato intendere Ming-Chi Kuo di KGI qualche settimana fa iPhone 8 sarebbe in ritardo. I tre trapelatori hanno confermato quanto riportato dagli analisti e riportato alcuni fatti molto interessanti. Primo fra tutti si sono riferiti al dispositivo come iPhone X, nome già ipotizzato in passato la cui x starebbe ad indicare il decimo anniversario dal lancio del primo iPhone avvenuto nel 2007.

Commenti anche sul design dell’atteso nuovo iPhone. A quanto pare i render girati fino ad ora non sarebbero troppo accurati ed il nuovo smartphone Apple sarà “un iPhone 7 con vetro e senza modulo touch capacitivo AuthenTec”, quindi senza lettore di impronte come siamo abituati a vederlo. A tal proposito i leaker hanno accennato ad un lettore di impronte sotto il touchscreen il cui “rapporto tra performance e resa non si è rivelato buono” nelle fasi di test.

A quanto pare non esisterebbe un iPhone con lettore di impronte sul retro (o almeno i tre dipendenti non l’hanno visto) e quindi l’autenticazione sicura potrebbe essere affidata a riconoscimento facciale e scanner della retina.

Sempre parlando del retro, la doppia fotocamera sarà disposta verticalmente e le cornici sul lato più lungo saranno più sottili di quanto visto finora sugli iPhone. Dettagli anche sulla scheda tecnica: 3 GB di RAM, ricarica wireless, impermeabilità e, ovviamente, niente connettore USB-C in favore dell’assodato Lighting.

iPhone 7s

Pochi dettagli sul refresh di iPhone 7, se non che non avrà un corpo di alluminio e niente ricarica wireless.

Speaker smart con Siri

A quanto pare gli spifferatori di Foxconn hanno avuto modo anche di mettere le mani sull’atteso speaker di Apple, una specie di Google Home od Amazon Echo reso smart grazie a Siri. Loro avrebbero visto tre prototipi, dal design simile a quello di un Mac Pro, quindi cilindrico, ma più compatto. A bordo ci sarà un chip A9 opportunamente modificato. Interessante il fatto che il dispositivo sarà “annunciato a breve” (forse già stasera?) ma non sarà subito disponibile all’acquisto.

MacBook in vetro?

Tra i protagonisti del keynote del WWDC 2017 ci saranno probabilmente anche nuovi MacBook Pro. Oltre ad una scheda tecnica presumibilmente aggiornata a Kaby Lake, gli insider parlano di un vero e proprio nuovo look.

A quanto pare vedremo tornare la mela illuminata sul retro (!) ed una nuova colorazione nera e in vetro “simile all’iPhone 7 nero”. I nostalgici del MagSafe, il connettore magnetico per l’alimentazione dei portatili Apple sparito nei modelli più recenti, lo vedranno sul mercato nell’arco di “12-8 mesi”. Ancora non si parla di schermi touch, che sappiamo Apple per ora non vede bene sui computer.

iMac, tastiere e-paper Touch Bar, iPad

Anche gli all-in-one di Apple riceveranno un aggiornamento in termini hardware, ma sempre basati sul solito familiare design. Una nuova versione ridisegnata da zero potrebbe arrivare l’anno prossimo, insieme a tastiere rinnovate con tanto di Touch Bar e tasti e-paper programmabili. Per quanto riguarda gli iPad i dettagli scarseggiano, ma a quanto pare ne arriverà una nuova misura.

Le prime novità, forse anche qualcuna sopra citata, arriveranno già stasera. Voi quale novità attendete più impazientemente?

Via: The VergeFonte: Reddit
  • Gianluca

    Beh un iPhone X senza touch id sarebbe un dramma…