vizio final

LeEco ha acquisito l’americana Vizio per 2 miliardi di dollari

Cosimo Alfredo Pina

L’entrata di LeEco nel mercato TV statunitense è a gamba tesa, ovvero con l’acquisizione di uno storico marchio americano: Vizio. La manovra da 2 miliardi di dollari trasforma Vizio in una sussidiaria indipendente di LeEco, mantenendo la stessa struttura organizzativa, fatto salvo per l’ex CEO e fondatore William Wang.

Proprio Wang in sede di annuncio dell’operazione ha espresso sentimenti contrastanti:

“Come proprietario e padre di Vizio sono molto riluttante nell’abbandonarla. Ma come CEO dell’azienda so che questa è la giusta decisione da fare per la tutela dei nostri laboriosi dipendenti e fedeli azionisti”

LeEco, nata come casa di produzione televisiva, ha dato chiara dimostrazione di volersi imporre, ispirandosi indubbiamente a Xiaomi, su un po’ tutti i campi dell’elettronica consumer e questa mossa è quella con cui conta di entrare in quello dei TV nel complicato ma ricco di oppurtunità mercato USA.

LEGGI ANCHE: LeEco lancia la sfida a Xiaomi con questi due TV curvi 4K

In effetti Vizio è una delle realtà hi tech più apprezzate oltreoceano, nonostante le critiche sollevate lo scorso anno per il fatto che i suoi smart TV raccoglievano informazioni sull’utilizzo da parte degli utenti tramite tecnologia Inscape, gestita dall’omonima azienda di Wang, che adesso passa per il 49% a LeEco.

A differenza dei suoi smartphone, che bene o male sono reperibili anche da noi, i TV LeEco, anche quelli visti ad inizio anno, rimangono quindi pensati per il mercato cinese e, almeno per ora, l’espansione verso altri mercati rimane per mano di terzi.

Via: The Verge