LG-sign-final

LG non sfonda su mobile, ma intanto conferma il successore di V10

Cosimo Alfredo Pina

Anche LG arriva con i risultati finanziari per il secondo trimestre del 2016, dove nel complesso riesce ad ottenere un bilancio positivo (+470 milioni di dollari), tra l’altro il 140% superiore a quello del Q2 2015, ma con risultati contrastanti con i settori elettrodomestici e TV che registrano guadagni record e la divisione mobile in rosso.

Infatti il comparto LG Home Appliance & Air Solution Company, dedicato ad elettrodomestici e sistemi di climatizzazione, avrebbe guadagnato (tutti i dati sono esentasse) 3,8 miliardi di euro, cifra notevole affiancata da quella della divisione LG Home Entertainment Company, dove principalmente i TV top gamma, OLED inclusi, hanno contribuito a portare un guadagno operativo di 3,33 miliardi di euro.

LG Vehicle Components Company, il settore specializzato in soluzioni hi tech per l’automotive ancora in fase di crescita ha registrato una perdita di circa 13,5 milioni di dollari, dovuta perlopiù agli investimenti per ricerca e sviluppo. Quello che proprio non riesce a decollare è il settore mobile di LG (Mobile Communications Company).

LEGGI ANCHE: Il successore di LG V10 dovrebbe arrivare a settembre: V11 o V20?

Infatti anche in questo Q2 2016 le vendite non sembrano essere andate come auspicabile: “la perdita operativa di 122 milioni di dollari riflette le spese in aumento e le piuttosto lente vendite iniziali dello smartphone G5”. Il tutto nonostante l’incremento di spedizioni di smartphone del 3% rispetto al primo trimestre dell’anno in corso.

Insomma nonostante i risultati record, LG non brilla ma si dice pronta a da affrontare la sfida del prossimo trimestre con l’espansione degli smartphone della serie K e X e “il lancio di un nuovo V”, vociferato nei giorni scorsi e che adesso viene confermato dall’azienda stessa come in arrivo prima della fine di settembre.

Fonte: LG