PhoneDrone_7

Lo smartphone diventa un drone grazie a questo “case” (foto e video)

Cosimo Alfredo Pina

Cercate un modo davvero originale di ridare vita ad uno smartphone, magari messo in disparte in favore di un modello più recente? PhoneDrone, l’idea della startup xCraft lanciata da poco su Kickstarter, può essere considerata una delle alternative per un riuso più originali.

Grazie a questo particolare case potrete trasformare il vostro smartphone in un drone vero e proprio. Il PhoneDrone è infatti articolato in una cavità che alloggia il dispositivo dalla quale partono quattro braccia fornite di eliche.

Quando il sistema viene allestito e la relativa app avviata, lo smartphone è pronto per spiccare il volo. Per gestire i movimenti del PhoneDrone il sistema offre diverse opzioni tra cui guida autonoma, sfruttando la videocamera, percorsi pianificati e controllo a distanza tramite Wi.Fi.

Il case sembra davvero ben progettato, con braccia ripiegabili per un trasporto agevole, specchio per cambiare l’angolo di ripresa della camera, oltre che la batteria intercambiabile (20-25 min di autonomia) e ricaricabile tramite semplice USB.

LEGGI ANCHE: Polaroid Zip: ogni smartphone diventa una fotocamera istantanea

Gli smartphone compatibili con il case PhoneDrone sono tutti quelli in grado di fornire performance adeguate a gestire la navigazione ed inviare lo stream video su Wi-Fi; sul sito ufficiale si parla di almeno un Galaxy SII o analoghi con sistema operativo Android o iOS.

Se quindi avete uno smartphone in disuso o siete disposti ad affidare a questa cover volante quello che utilizzate tutti i giorni, potrete procedere preordinando un PhoneDrone al prezzo di 249$, più 25$ di spedizione (prevista per il prossimo novembre).

 

Fonte: Kickstarter
  • io sono nappo

    la villa col giardino me la danno loro?

  • Matteo Sanfilippo

    Il problema è che sono due gli smartphone da utilizzare xD

    • Giammy

      Infatti, mi sembra una cosa abbastanza stupida doverci mettere un telefono…però se non altro con “solo” 275$ si ha un drone con funzioni molto avanzate.
      Magari non servono due telefoni, uno pul metterci dentro il proprio e comandarlo col tablet 🙂

      • Matteo Sanfilippo

        Questo si. Però mettere un telefono e andare a correre con un tablet non mi sembra il caso xD
        Pensavo che era più utile comandare con un joypad Bluetooth, visto che posso mettere il telefono 🙂

        • Giuseppe

          ma con il Bluetooth avresti un raggio d’azine ridottissimo, non più di 10 metro..

  • seee

    beh adesso un gsii si trova anche a 50-70 euro usato , alla fine sono quanti ? 350-400 massimo di un drone.. ( ma come e ? )

  • Michele

    Ma io non ho capito una cosa.. se lo smartphone inserito nel drone arrivasse in un punto dove non è presente copertura 3g/4g e/o Wifi.. hai praticamente sacrificato il telefono? 😀

    Sarebbe interessante se a quel punto, potessero subentrare le funzionalità del GPS !!