lockheed1

Lockheed Martin pensa a un aereo supersonico che dimezzi i tempi di viaggio

Lorenzo Fantoni

Qualche decennio fa metterci solo sei ore per attraversa gli Stati Uniti era fantascienza, oggi l’idea di passare così tanto tempo in un aereo, stretti come sardine e assediati dalle urla dei bambini e dagli odori dei meno educati, non ci sembra così allettante.

LEGGI ANCHE: L’aereo in grado di trasportare altri aerei (video)

Per questo motivo, Lockheed Martin, anni dopo il Concorde, sta lavorando a una linea di aerei supersonici che rendano il tragitto molto più corto. Il Jet N+2 punta infatti a impiegare circa 2 ore e mezza per portare 80 persone da New York a Los Angeles.

La sfida per la compagnia è creare un aereo che tocchi velocità supersoniche senza rompere il muro del suono, una sfida che Lockheed Martin sta affrontando disegnando un sistema di propulsione completamente nuovo. Per ridurre il rumore prodotto dall’aereo i tre motori dell’aereo sono posizionati due sotto le ali e uno sulla coda.

Al momento non si sa entro quando potremo vedere l’N+2 solcare i cieli, ma di sicuro sarà un volo dedicato solo alle persone più ricche del mondo.