test ebola 15 minuti

L’OMS approva il primo test rapido per l’Ebola

Leonardo Banchi

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha approvato il primo test rapido per l’Ebola, in grado di identificare i pazienti che hanno contratto il virus in circa 15 minuti.

LEGGI ANCHE: Tutto ciò che dovete sapere sull’Ebola

I modi migliori per arginare i danni arrecati da una malattia e la sua diffusione, infatti, sono la prevenzione e una diagnosi rapida, che permette di separare i pazienti di Ebola dalle altre persone, specialmente negli ospedali, dove il rischio di contagio è molto alto.

Il test, sviluppato da Corgenix e conosciuto come  ReEBOV Antigen rapid test, pur essendo meno accurato di un normale test di laboratorio, è infatti in grado di identificare il 92% dei pazienti con l’Ebola e l’85% dei pazienti senza di essa, e sarà per questo principalmente impiegato in Africa, continente nel quale si è verificata la maggior parte dei contagi e dove il virus continua la propria infezione: dall’inizio della diffusione, infatti, sono stati identificati oltre 23.000 casi fra Guinea, Liberia e Sierra Leone, con oltre 9.300 casi di morte.

Non si hanno ancora notizie sui tempi che il test richiederà ancora per poter iniziare la distribuzione: la compagnia produttrice prevede infatti ancora una o due settimane di lavoro con la FDA (ente governativo statunitense che controlla la diffusione dei medicinali), così come da determinare rimane il prezzo.

Via: TheVerge