Addio al vecchio PIN: MasterCard presenta le carte di credito con sensore biometrico (foto)

Leonardo Banchi

Chiunque abbia uno smartphone con lettore di impronte digitali si è sicuramente accorto di quanto questo metodo di sicurezza sia più comodo rispetto a password e PIN: non c’è bisogno di ricordarlo a mente, non rischia di essere dimenticato in bella vista su un appunto, e garantisce che nessuno a parte voi possa utilizzare il dispositivo.

Sembra quindi la naturale evoluzione di queste riflessioni l’idea di MasterCard, che sta testando una nuova carta per pagamenti dotata di sensore di impronte, che utilizza proprio questo metodo di sicurezza al posto del classico PIN per proteggere da utilizzi indesiderati.

LEGGI ANCHE: Ecco la lista delle password più usate del 2016: accertatevi che non ci sia anche la vostra!

Immaginate di essere alla cassa del negozio e di dover effettuare un pagamento con il vostro bancomat o carta di credito: invece di inserire il vostro PIN per autorizzare la transazione, o di firmare un “obsoleto” foglio di carta come prova dell’utilizzo della carta, dovrete soltanto inserirla nel dispositivo in dotazione al negozio e poggiare il pollice sull’apposito sensore. Un processore integrato all’interno della carta provvederà a riconoscervi, e consentirà al sistema di procedere nel pagamento.

Le nuove schede, che sorprendentemente riescono a mantenere la dimensione e lo spessore tradizionale nonostante il nuovo chip all’interno, sono già in fase di test in Sud Africa, ma MasterCard confida di esportarne l’utilizzo nel resto del mondo già entro la fine del 2017. Come sempre in questi casi, tuttavia, per poterle realmente sfruttare sarà necessario attendere la loro adozione da parte degli istituti bancari dei vari paesi e l’aggiornamento dei dispositivi in dotazione ai negozi.

Fonte: Engadget