siri final

Questo microfono praticamente non consuma batteria (video)

Cosimo Alfredo Pina

Il nome Vesper, al di fuori del contesto di cocktail e 007, forse vi dirà poco eppure si merita certamente dell’attenzione. Questa startup del Wisconsin (USA) ha realizzato un microfono capace di funzionare costantemente consumando una quantità incredibilmente ridotta di energia.

La realtà è infatti specializzata microfoni MEMS piezoelettrici ed è riuscita a realizzare un sistema, nome in codice VM1010, capace di rimanere costantemente operativo con correnti di appena 3 µA a 1,8 V, praticamente meno di 6 µW (6 milionesimi di watt).

LEGGI ANCHE: Che diavolo ci fa Luke Skywalker con un microfono in mano?

Vesper ha infatti sfruttato la piezoelettricità, ovvero la caratteristica di certi materiali di generare potenziali quando deformati, per rivelare le vibrazioni indotte dai suoni consumando pochissima energia. La tecnologia del VM1010 è già a buon punto.

Ce lo dimostra il video dove uno dei ricercatori ci mostra il microfono funzionare in modalità basso consumo – ce n’è anche una che con 140 µA garantisce qualità paragonabili a quelle di un microfono a membrana – rilevando i comandi vocali degli assistenti più famosi: Ok Google, Hey Siri e Alexa.

Insomma un prodotto già pronto ed infatti Vesper conta di portarlo sui prodotti commerciali già entro fine 2016 inizio 2017. Certo non aspettatevi un grande impatto sull’utilizzo quotidiano; la startup indica che il VM1010 può essere alimentato per anni da una normale batteria (immaginiamo quella di uno smartphone), ma da questo calcolo è stata certamente esclusa la potenza necessaria all’elaborazione dei dati vocali, ed è lì che la maggior parte delle risorse vengono impiegate.

Via: LiliputingFonte: EE Times