Microsoft unione sistemi operativi

Microsoft unificherà i propri sistemi operativi in un’unica versione di Windows

Leonardo Banchi

Dopo numerosi passi fatti in questa direzione, e numerose critiche ricevute al lancio della nuova interfaccia dedicata ai computer, finalmente arriva il tanto atteso annuncio: Microsoft unificherà le versioni attualmente presenti di Windows in un unico sistema operativo.

LEGGI ANCHE: Microsoft vuole contrastare CarPlay con Windows in the car

La dichiarazione arriva direttamente dal CEO dell’azienda, Satya Nadella, che durante una conferenza con gli analisti incentrata sui guadagni di Microsoft nel primo quadrimestre dell’anno ha reso pubblici alcuni piani per il futuro.

Secondo le parole di Nadella, infatti, già adesso Microsoft ha riorganizzato i propri team di sviluppo del sistema operativo, passando da tre diverse squadre a una sola, al lavoro su un’architettura comune. Questo radicale cambiamento si è probabilmente rivelato indispensabile date le importanti implicazioni della scelta, che porta alla necessità di creare un sistema operativo in grado di adattarsi a tutte le dimensioni degli schermi.

Come questa operazione verrà realizzata, ancora non è chiaro: Nadella ha voluto evidenziare come l’unificazione di Windows, Windows Phone e del sistema Xbox porterà notevoli vantaggi per utenti e sviluppatori, che potranno creare una sola applicazione in grado di operare su tutti i dispositivi equipaggiati del sistema operativo, ma non si conoscono dettagli sul risultato finale, né a livello estetico né a livello di implementazione.

Possiamo, tuttavia, immaginare che alcune delle strade intraprese fino ad adesso dall’azienda rimarranno immutate: potremo probabilmente trovare nel futuro sistema una (magari nuova) implementazione delle ormai famose tiles che caratterizzano i dispositivi mobili e Windows 8, e siamo abbastanza propensi a scommettere che  non sarà persa la retrocompatibilità con le precedenti versioni di Windows, il cui enorme parco di programmi disponibili è probabilmente ancora oggi il punto di forza più saldo.

 

VIA: TheVerge