cilindro origini sconosciute in siberia

Misterioso cilindro rinvenuto in Siberia dopo un alluvione (video)

Leonardo Banchi

Un mistero assilla gli abitanti di un villaggio siberiano: dopo un’importante allagamento, dalle acque è riemerso un enorme cilindro di metallo, lungo circa 5 metri. Nessuno ne conosce con esattezza la provenienza, né tantomeno la funzione originaria.

LEGGI ANCHE: Razzo russo esplode con un satellite da 29 milioni di dollari a bordo

Ci sono però alcune ipotesi: la più accreditata pare quella di Aleksey Yaskin, professore di ingegneria aerospaziale presso la Biyisk Technology University: “Il cilindro”, ha dichiarato, “sembra essere il primo stadio di un razzo a giudicare dalle dimensioni: per valutare di che tipo di razzo si tratti, però, ci sarebbe bisogno di  avvicinarsi di più ad esso, cosa che al momento è irrealizzabile.”

L’ipotesi sembra plausibile, considerando che i razzi lanciati dal Kazakistan volano sopra questa area. Ci sono però altre possibilità, che suggeriscono spiegazioni più banali: ad esempio, esiste l’eventualità che si tratti di un residuo dell’era sovietica, riciclato per usarlo in agricoltura e spostato dalla sua posizione dal recente alluvione.

Vi lasciamo a seguire un video che mostra il cilindro da più angolazioni. Avete mai visto niente del genere? Fateci sapere le vostre ipotesi nei commenti!

 

VIA: Gizmodo