andy grove

Addio Andy Grove: scompare il pioniere del silicio, figura chiave di Intel

Cosimo Alfredo Pina -

Se ci state leggendo è certamente anche grazie ad Andy Grove, pioniere del silicio e della Silicon Valley, figura chiave nella nascita di Intel scomparso all’età di 79 anni.

La notizie arriva dagli Stati Uniti, dove Grove arrivò nel 1957 in fuga dalla Rivoluzione ungherese del 1956 (il suo nome di nascita fu András István Gróf). Grove, dopo il dottorato in ingegneria chimica, si avvicinò al mondo dei semiconduttori lavorando come ricercatore presso Fairchild Semiconductor dove conobbe Robert Noyce e Gordon Moore.

Proprio Noyce, Moore e Grove dopo aver lasciato la Fairchild si unirono nel 1968 (Grove arrivò un po’ dopo) per fondare Intel, una realtà tanto innovativa quanto rischiosa per quei tempi.

Tuttavia Grove, divenuto poi dirigente e figura chiave nella gestione, ha saputo guidare decisamente bene Intel. Si stima che durante la sua gestione, il cui peculiare motto era “solo i paranoici sopravvivono”, l’azienda sia cresciuta del 4.500%, divenendo la settima più grande con 64.000 dipendenti, cifre che nel 1997 gli hanno fatto vincere il titolo di “Uomo dell’anno” di Time.

Il cordoglio nel mondo della tecnologia è condiviso come quello di Tim Cook che Bill Gates che hanno voluto dare il loro addio.


“Uno dei giganti tecnologici del mondo, un uomo che amava questo Paese e incarnava l’America al suo meglio”.

Tim Cook



“Mi piaceva lavorare con lui. E’ stato uno dei maggiori business leader del XX secolo”

Bill Gates

In un mondo dove innovare in maniera eclatante sembra sempre più difficile è certamente importante anche guardarsi indietro e rendersi conto dell’incredibile avanzamento che l’umanità ha vissuto nel secolo scorso, anche grazie a figure come Andy Grove.

Via: Repubblica.it