nano medicina

Nanobot in grado di combattere il cancro

Cosimo Alfredo Pina

I progressi della medicina moderna ci permettono di superare senza conseguenze molte malattie. Purtroppo però la cura di alcune gravi patologie rimane ancora una meta ancora lontana sebbene gli sforzi della ricerca siano focalizzati. Un approccio relativamente nuovo nel campo della lotta al cancro è quello offerto dalle nanoscienze.

Una nuovo studio condotto presso il Davis Cancer Center della University of California porta nuove speranza di cura e guarigione in ambito oncologico. I nanorobot progettati sarebbero in grado di riconoscere ed attaccarsi sulle cellule tumorali fornendo un efficace sistema di cura e diagnosi.

LEGGI ANCHE: I vestiti diventano batterie indossabili grazie alle nanotecnologie

Grazie alla selettività di queste nanoparticelle per le cellule fuori controllo, sarà possibile distribuire efficacemente i farmaci antitumorali senza danneggiare i tessuti circostanti. I tipi farmaci non varierebbero rispetto a quelli attualmente utilizzati, ma grazie a questo sistema sarà possibile ridurre notevolmente gli effetti collaterali presenti nella classica chemioterapia.

Le nanotecnologie non rimangono quindi relegate a batterie e superconduttori ma offrono anche metodi alternativi di cura e buttano le basi il futuro della medicina. Speriamo quindi di poter vedere presto dei nanofarmaci in grado di funzionare senza eccessivi effetti collaterali.

 

Via