hologram

Nel 2015 smartphone con immagini olografiche

Lorenzo Fantoni

Niente dice “futuro” come uno smartphone che proietta ologrammi (beh forse la macchina volante), e se ciò che dice la Ostendo, un’azienda che recentemente ha ricevuto un discreto numero di fondi, è vero, allora il prossimo anno potremo già vedere questo futuro.

L’azienda starebbe infatti lavorando a proiettori ad altissima qualità grandi come una pastiglia, ma comunque sufficientemente potenti da controllare luminosità, angolo e colore dei raggi necessari a proiettare l’immagine. Un solo chip e sufficiente per creare l’immagine, ma più ce ne sono, più sarà dettagliata.

Il  Wall Street Journal ha recentemente avuto modo di vedere una demo che coinvolgeva sei chip e l’immagine di un dado rotante. A quanto pare l’inviato è rimasto impressionato dal fatto che il movimento del dado era fluido e reale, indipendentemente dal punto di vista.

Al momento lo sviluppo di questa tecnologia è solo agli inizi, questo vuol dire che i primi chip mostrano solo immagini 2D. ma la Ostendo sta già pensando ai chip 3D e che dovrebbero entrare in produzione entro il 2015.