nest quick view_fhd

Il termostato smart Nest si aggiorna e diventa ancora più efficiente

Leonardo Banchi -

Nest, il termostato smart acquistato da Google nel 2014, continua a ricevere aggiornamenti che non possono fare a meno di rendere i suoi utenti ancora più soddisfatti dell’acquisto: non si vede infatti all’orizzonte la tanto desiderata integrazione con gli altri prodotti e servizi di Big G che ci si sarebbe aspettati, ma l’efficienza del sistema continua a migliorare passo dopo passo.

L’ultimo aggiornamento rilasciato, ad esempio, migliora sensibilmente la capacità di gestire le temperature: la temperatura effettiva dell’ambiente, adesso, sarà del 20% rispetto a prima più vicina a quella effettivamente impostata. Tale ridotta fluttuazione, oltre al benessere di chi si trova nelle stanze gestite da Nest, porterà con sé un miglioramento dei consumi, che contribuisce a rendere il termostato smart ancora più efficiente dal punto di vista energetico rispetto ai termostati tradizionali.

LEGGI ANCHE: Nest: la 3a generazione arriva ufficialmente in Europa, ma ovviamente non in Italia

L’aggiornamento porterà poi un miglioramento delle funzionalità Early-On, Time-to-Temperature ed Heat Pump Balance, grazie ad una migliore capacità di predizione: Nest sarà infatti in grado di predire con più esattezza il tempo necessario per riscaldare la casa entro una certa ora, o la velocità con cui essa tenderà a raffreddarsi, e potrà porre rimedio in modo estremamente mirato, riducendo al minimo il consumo energetico necessario per tale operazione.

A noi, purtroppo, non resta quindi che aspettare l’arrivo di Nest anche in Italia, consapevoli che in quel momento potremo affidarci ad un sistema collaudato e perfettamente funzionante.

Via: AndroidHeadlines